Alla Norvegia fanno bene le colline del Monferrato, vince il Bocuse d’Or Europe

Alla Norvegia fanno bene le colline del Monferrato, vince il Bocuse d’Or Europe

La Norvegia con Christian André PETTERSEN vince la sesta edizione del Bocuse d’Or.
Conquistano il podio anche SVEZIA e DANIMARCA, entrando così a far parte dei 10 paesi europei qualificati per la Finale del Bocuse d’Or che si terrà a gennaio 2019 durante il salone Sirha a Lione (Francia).
La squadra norvegese si era allenata ad Agliano, in provincia di Asti, nelle cucine dell’istituto di formazione per la ristorazione. Tra quelle colline, famose per la Barbera, i cuochi scandinavi hanno potuto prendere confidenza con gli ingredienti tipici della gastronomia piemontese richiesti per la preparazione dei piatti della finale.
Ad Agliano, tutti tifavano Norvegia. Del resto quo c’è ormai un consolidato rapporto di amicizia con la Norvegia e si celebra il Barbera Fish Festival proprio per abbinare la tradizione piemontese a quella norvegese.
Così Torino è stata per due giorni la capitale europea della gastronomia, grazie alla selezione europea del Bocuse d’Or. Per due intense giornate, 11 e 12 giugno all’Oval Lingotto Fiere, nell’ambito del Gourmet Expoforum, di fronte a 1300 spettatori entusiasti, 20 chef provenienti da tutta Europa si sono affrontati per 5 ore e 35 minuti. Il loro obiettivo: un posto per la finale del più prestigioso concorso di gastronomia al mondo.
Tra loro, Christian André PETTERSEN dalla NORVEGIA ha convinto una giuria d’eccezione presieduta dagli Chef Jérôme Bocuse, Tamás Széll, Carlo Cracco ed Enrico Crippa, grazie alla sua marcata creatività e alla capacità tecnica utilizzate per sublimare prodotti semplici, ma di altissima qualità, della tradizione piemontese e italiana.
Vincendo la selezione europea per la seconda volta, NORVEGIA riconferma l’eccellenza qualitativa della propria gastronomia.

I RISULTATI

ORO – NORVEGIA
Christian André PETTERSEN, 28 anni, Ristorante Mondo
Assistito da Håvard André JOSDAL ØSTEBØ

ARGENTO – SVEZIA
Sebastian GIBRAND, 29 anni, Lux Restaurants
Assistito da Tommy MYLLYMÄKI

BRONZO – DANIMARCA
Kenneth TOFT-HANSEN, 36 anni, Svinkløv Badehotel
Assistito da Christian WELLENDORF KLEINERT

Lo chef italiano Martino RUGGIERI ha vinto in casa la “wild card”, che dà comunque accesso alla finale mondiale di Lione.

Con loro, FINLANDIA, FRANCIA, BELGIO, SVIZZERA, UNGHERIA, ISLANDA e REGNO UNITO, hanno conquistato un posto per la Finale del Bocuse d’Or, durante il salone Sirha di Lione.

PREMIO MIGLIORE COMMIS: Curtis MULPAS dall’ITALIA

PREMIO SPECIALE PROVA AL PIATTO: FRANCIA, con lo chef Matthieu OTTO

PREMIO SPECIALE PROVA AL VASSOIO: FINLANDIA, con lo chef Ismo SIPELÄINEN

L’articolo Alla Norvegia fanno bene le colline del Monferrato, vince il Bocuse d’Or Europe sembra essere il primo su Spazi Food.